Alla puttanesca

C’era una volta un re, sovrano di uno staterello ai pie’ di monti maestosi, almeno loro, di maestoso, il re, aveva molto poco, anche perchè aveva casse vuote e tanti debiti.
Cosí il suo primo ministro, avvilito dai conti in rosso, decise di andare a saccheggiare i suoi vicini, pacifici re che da secoli regnavano godendosi ricchezze vere e l’amore dei loro sudditi.
Ma quando uno è reuccio e vuole fare guerra a tanti re, deve avere almeno un potente alleato e, non avendo niente altro da offrire, il primo ministro infilò nel letto di un imperatore la sua smaliziata cuginetta, tale Virginia, di nome ma non di fatto, che, fra un baciozzo e l’altro, convinse l’imperatore ad aiutare il re miserello a conquistarsi un regno, uno vero e degno di questo nome.
E un regno nato grazie alle grazie di una puttana, a puttane comunque doveva finire.

Un pensiero riguardo “Alla puttanesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...